La Resistenza al fuoco

4 giugno 2012
Nella foto: Trave in legno bruciata per metà sezione che sorregge ancora le soprastanti travi in acciaio, collassate (da Glulam – W.A. Chugg, Benn Ed., London).

Pur essendo realizzate con un materiale combustibile, le strutture in legno hanno un buon comportamento al fuoco se progettate con una sufficiente sezione resistente. Infatti, il legno brucia lentamente, la carbonizzazione procede dall’esterno verso l’interno della sezione e progressivamente si forma uno strato di legno carbonizzato che inviluppa e “isola” la parte centrale non ancora carbonizzata (la conducibilità termica del carbone è circa 5 volte inferiore a quella del legno).

Raramente le strutture in legno contribuiscono in modo sostanziale ad alimentare un incendio, ma ne subiscono le conseguenze, manifestando al riguardo un comportamento migliore rispetto a strutture realizzate in cemento e ferro

Condividi:

IN EVIDENZA

Meglio il Telaio o l'xLam?

Quotidianamente ci sentiamo rivolgere questa domanda.
La risposta non può essere categorica, ma deve essere valutata caso per caso.
Un moderno telai..   [Dettaglio]